Con il GP della Comunità Valenciana cala il sipario sul Motomondiale

    Con il GP della Comunità Valenciana cala il sipario sul Motomondiale

    Sarà il GP della Comunità Valenciana a chiudere domenica l’edizione 2019 del Motomondiale. Protagonista assoluto della stagione è stato lo spagnolo Marc Marquez, che ha già conquistato il titolo di campione del mondo per la sesta volta (la quarta consecutiva). Il pilota di Cervera non ha in pratica avuto rivali nel corso dell’anno, conquistando sinora 11 vittorie e 6 secondi posti e ritirandosi soltanto lo scorso aprile nel GP delle Americhe.

    L’iberico parte favorito anche nel GP della Comunità Valenciana, dove però ha trionfato una sola volta nel 2014. Dietro lo spagnolo la lotta per il successo nell’ultimo GP di quest’anno sembra coinvolgere i soliti nomi; tra i papabili c’è Maverick Vinales che due settimane fa è salito sul gradino più alto del podio nel Gran Premio della Malesia. In lizza anche il transalpino Fabio Quartararo che potrebbe coronare un’ottima annata con il primo successo della stagione.

    Chi invece il GP della Comunità Valenciana lo ha già vinto è Andrea Dovizioso che lo scorso anno tagliò per primo il traguardo davanti ad Alex Rins e Pol Espargaró. L’ultimo successo di Valentino Rossi sul circuito di Valencia risale invece al 2004, quando il pilota di Tavullia si aggiudicò la vittoria battendo al fotofinish il rivale di sempre Max Biaggi.

    Poche chance di vittoria pare averle Jorge Lorenzo che il GP della Comunità Valenciana lo ha vinto in ben quattro occasioni, l’ultima volta nel 2016. Stesso discorso per Danilo Petrucci, quest’anno fermo all’unico successo conquistato nel Gran Premio d’Italia, e per Cal Crutchlow che nel corso della stagione non è mai andato oltre il secondo posto conquistato sul circuito di Phillip Island in Australia.

    Dopo il GP della Comunità Valenciana, dunque, l’appuntamento è per l’edizione del 2020 che annuncia importanti novità in fatto di test (i debuttanti della categoria saranno ammessi allo Shakedown di Sepang) e di estensioni aerodinamiche (alette).