Europa League: verdetti nella quarta giornata

    Europa League: primi verdetti nella quarta giornata?

    Girone A – Il Siviglia capolista a punteggio pieno del gruppo fa visita al Dudelange che nutre ancora speranze di qualificazione; gli andalusi, invece, sono a un passo dallo staccare il pass per i sedicesimi di finale di Europa League. Nell’altra sfida in programma a Nicosia l’Apoel ora relegato all’ultimo posto ospita gli azeri del Qarabag; solo un successo potrebbe far tornare in corsa i ciprioti.

    Girone B – Si gioca al Parken la sfida più attesa, quella tra Copenaghen e Dinamo Kiev che adesso sono appaiate a quota 5 punti e si contendono la vetta; il primo confronto in casa degli ucraini si è concluso sull’1-1. A San Gallo, invece, il Lugano ultimo in classifica attende il Malmo che insegue ad un solo punto la coppia di testa.

    Girone C – La vetta sembra ora essere un affare a due tra Basilea e Getafe che si affronteranno al St. Jakob-Park. Gli elvetici che nel primo confronto in casa degli iberici si sono imposti con una rete di Frei hanno adesso un punto di vantaggio sui padroni di casa. KrasnodarTrabzonspor è l’altra sfida che andrà in scena in Russia, dove i turchi arrivano già con un piede fuori dall’Europa League.

    Girone D – Al Linzer Stadion il LASK Linz proverà ad agganciare il PSV capolista; gli austriaci hanno infatti 3 punti i meno degli olandesi che nella sfida casalinga non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0. A Trondheim il Rosenborg fermo a 0 punti ospita lo Sporting Lisbona che invece è a una sola lunghezza dalla vetta.

    Girone E – Vietato sbagliare per la Lazio che all’Olimpico dovrà vedersela con il Celtic Glasgow; dopo la sconfitta in casa degli scozzesi ai biancocelesti di Inzaghi serve una vittoria per non compromettere il discorso qualificazione ai sedicesimi di Europa League. L’altro match del gruppo mette di fronte Cluj e Rennes, rispettivamente secondi ed ultimi nel girone.

    Girone F – Saranno Standard Liegi ed Eintracht Francoforte a contendersi 3 punti cruciali per la classifica: i belgi accusano ora un ritardo di tre lunghezze dai tedeschi che occupano la seconda piazza alle spalle dell’Arsenal; proprio i Gunners sono ad un passo dalla qualificazione che potrebbe arrivare nella sfida in casa del Vitoria Guimaraes.

    Girone G – C’è grande equilibrio nel gruppo dove lo Young Boys capolista fa visita al Feyenoord, ultimo ma staccato di soli 3 punti. A Glasgow il Rangers ospita il Porto, le due compagini adesso hanno 4 punti a testa. La volata per il passaggio ai sedicesimi di finale dell’Europa League è quindi più che mai aperta.

    Girone H – La sfida che vale il primato nel gruppo è quella tra Espanyol e Ludogorec. Gli spagnoli ora al comando con un punto di vantaggio sui bulgari hanno già battuto gli ospiti a Razgrad e proveranno ad allungare per ipotecare il passaggio del turno. I magiari del Ferencvaros attendono tra le mura amiche il CSKA Mosca fermo all’ultimo posto con 0 punti.

    Girone I – Il primo posto sembra essere affare esclusivo di Wolfsburg e Gent che adesso hanno 5 punti a testa; la prima sfida tra le due compagini si è chiusa sul 2-2 con il Belgi che hanno rimontato il doppio svantaggio iniziale segnando il gol del pareggio nei minuti di recupero. Il match tra Oleksandrija e Saint’Etienne, invece, è quasi uno scontro diretto per rimanere ancora in corsa.

    Girone J – Dopo il pareggio beffa all’Olimpico la Roma ricambia la visita al Borussia Monchengladbach; i giallorossi difendono dunque il primato dagli attacchi di Istanbul Basaksehir e Wolfsberger che si affronteranno a Graz dopo che i turchi si sono imposti per 1-0 nella prima sfida a Istanbul.

    Gruppo K – Alle spalle del Braga capolista che tra le mura amiche riceve i turchi del Besiktas già battuto 2-1 nella sfida di andata a Istanbul, spicca la sfida tra Wolverhampton e Slovan Bratislava che si contendono tre punti importanti in ottica qualificazione; i Wolves hanno ora due punti di vantaggio sugli ospiti sconfitti 2-1 due settimane fa.

    Gruppo L – Per la quarta giornata di Europa League il Manchester United capolista del gruppo attende il Partizan all’Old Trafford. A Belgrado i Red Devils cercano il bis dopo la vittoria in casa dei serbi arrivata grazie ad un rigore messo a segno da Martial. In Kazakistan andrà invece in scena il match tra l’Astana (fermo a 0 punti) e l’AZ Alkmaar che difende il secondo posto.