È l’ora del Klassiker nella Bundesliga

    È l’ora del Klassiker nella Bundesliga

    Klassiker, la sfida si rinnova a Monaco di Baviera Sabato andrà in scena la sfida n°103 in campionato tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, compagini che arrivano al grande appuntamento separate da un solo punto: i gialloneri, adesso secondi alle spalle del sorprendente Borussia Monchengladbach, hanno una lunghezza di vantaggio sui campioni di Germania in carica apparsi un po’ in affanno in questa prima parte di stagione.

    Il bilancio del Klassiker pende dalla parte dei bavaresi che sinora contano 47 successi contro i 26 del Dortmund, 29 invece i pareggi; ben 200 sono le reti messe a segno dal Bayern, 122 quelle realizzate dai gialloneri. L’ultimo precedente nella Bundesliga risale allo scorso 6 aprile quando i bavaresi si sono imposti per 5-0, mentre la sfida di andata in casa del Borussia si era chiusa sul 3-2 per i gialloneri. Due stagioni fa il Bayern aveva fatto anche meglio umiliando i rivali con un tennistico 6-0. Tuttavia il risultato più eclatante rimane l’11-1 che i bavaresi inflissero al Dortmund nel lontano novembre del 1971.

    Anche in Coppa di Germania il Klassiker lo score è a favore del Bayern Monaco: 6 i successi dei bavaresi, 2 quelli del Dortmund, 3 i pareggi. L’ultima finale tra i due team risale al 2016 quando il Bayern ebbe la meglio solo ai calci di rigore, due anni prima sempre i bavaresi si erano imposti ai supplementari mentre nel 2012 il Dortmund si aggiudicò il trofeo vincendo con il punteggio di 5-2.

    Nella Supercoppa di Germania il bilancio del Klassiker è invece dalla parte del Borussia Dortmund che annovera 4 vittorie (l’ultima quest’anno), mentre il Bayern Monaco è fermo a quota 2 (due vittorie consecutive nelle edizioni 2016 e 2017).

    Ma il Klassiker più importante, forse, si disputò il 25 maggio 2013 allo Stadio Wembley di Londra dove il Bayern Monaco ed il Borussia Dortmund si affrontarono nella finalissima di Champions League; furono i bavaresi ad alzare il trofeo grazie alle reti di Mandzukic e Robben dopo il temporaneo pareggio di Gundogan. Ad oggi sono 5 le Champions League vinte dal Bayern, 1 quella in bacheca per il Borussia che nel 1997 ebbe la meglio sulla Juventus nella finalissima di Monaco.

    Sabato, dunque, occhi puntati sull’Allianz Stadion dove le due squadre più titolate di Germania (29 gli scudetti vinti dal Bayern, 8 quelli del Borussia) si affronteranno ancora una volta con la stessa motivazione: avvicinarsi alla vetta per spodestare la terza incomoda di turno.