Con il GP di Abu Dhabi cala il sipario sul Mondiale di F1

    Con il GP di Abu Dhabi cala il sipario sul Mondiale di F1

    Si chiude domenica con il GP di Abu Dhabi il Mondiale 2019 di Formula 1. L’ultimo Gran Premio della stagione si corre sul circuito di Yas Marina, dove nella passata edizione fu Lewis Hamilton a tagliare per primo il traguardo.

    Ed è proprio il neo-campione del mondo a partire ancora una volta come favorito; l’inglese punta infatti a conquistare il quinto successo nel GP di Abu Dhabi. Un successo che le Ferrari continuano ad inseguire dal 2009, anno in cui si corse per la prima volta sulla pista degli Emirati Arabi. Dei due piloti del Cavallino rampante Charles Leclerc è quello che sembra avere più chance di vittoria; Sebastian Vettel, tuttavia, può contare tre primi posti a Yas Marina (2009, 2010 e 2013) quando era la prima guida della Renault.

    Attenzione a Valtteri Bottas, solo due anni fa il finlandese salì sul gradino più alto del podio dopo aver conquistato anche la pole position. Max Verstappen è invece la solita mina vagante, lo scorso anno l’olandese chiuse il GP di Abu Dhabi al terzo posto davanti al compagno di scuderia Daniel Ricciardo, quest’ultimo protagonista di una stagione non proprio felice.

    Speranze di successo davvero minime per Kimi Raikkonen, che nel 2012 a bordo della sua Lotus Renault vinse il suo unico (sinora) GP di Abu Dhabi precedendo Fernando Alonso e Sebastian Vettel. Per Alexander Albon, invece, è l’ultima chance per salire per la prima volta sul podio in questa stagione; il pilota thailandese, infatti, quest’anno non è andato mai oltre il quarto posto conquistato nel Gran Premio del Giappone.

    La vittoria nel GP di Abu Dhabi sembra essere invece un vero miraggio per il resto dei piloti sulla griglia di partenza, da Carlos Sainz Jr a Sergio Perez, da Kevin Magnussen a Nico Hulkenberg, per finire con Antonio Giovinazzi e Romain Grosjean.